Salento non è solo mare sole e divertimento ma è anche e soprattutto cucina della tradizione della campagna piatti che soddisfano e attirano i palati da tutto il mondo forse anche per la loro semplicità e genuinità.
Se siete quindi in vacanza nel Salento ecco le 5 cose che non potete non assaggiare prima di ripartire e fatelo perchè una volta cambiata anche solo la provincia è davvero difficile ritrovarli.

LA FRISA LECCESE

La frisa è un tarallo di grano duro cotto al forno, tagliato a metà in senso orizzontale e fatto biscottare nuovamente in forno. Vi racconto questa storia triste un giorno ero a Marina di Mancaversa in vacanza e i miei vicini di casa mi dissero “si ma la frisa è dura” ed io “ma l’avete sponzata” (ammollata) risposta “ehm No”. L’avevano mangiata così nuda e cruda invece per mangiarla prima del condimento va bagnata in acqua fresca fino a quando il liquido verrà assorbito e porterà la frisa a diventare morbida.
Nonostante io sia pugliese vi dico che ad esempio a Bari è difficile trovare delle frise buone così io ogni estate faccio il carico e me le porto a casa quelle che preferisco sono quelle di grano duro di medie dimensioni senza il buco al centro e abbastanza spesse. Le farciture? la migliore rimane quella semplice pomodoro olio sale e origano ma anche quella con il tonno e la mozzarella sono da provare.

 

I PANZEROTTI DI PATATE

Non chiamatele semplici crocchette di patate loro sono di più sono i panzerotti di patate salentini fatti con patate fresche uova formaggio e soprattutto l’ingrediente per me fondamentale la menta. Anche questi li trovate solo nel Salento e anche di questi io vado ghiotta tanto da ordinarli in ogni locale che visito durante la mia permanenza li. Vi assicuro che vi conquisteranno. In questa foto i panzerotti di patate sono quelli di destra hanno infatti la forma allungata di regola li trovate o singolarmente oppure serviti con gli immancabili frittini salentini composti da pittule salentine e polpette di carne fritte.

 

IL PASTICCIOTTO 

Forse è il simbolo della cucina salentina oltre regione e si trova anche in altre parti d’Italia ma anche in questo caso non è facile trovarne uno davvero all’altezza. Per chi non lo sapesse il pasticciotto è un dolce tipico della zona del Salento composto da pasta frolla farcita di crema pasticcera e cotto in forno.
Qui c’è anche la variante amarena e crema che è la mia preferita in qualsiasi parte del Salento voi siate lo troverete e questa è una di quelle cose che dovete portarvi via al vostro rientro.
Se poi avete la fortuna di trovarlo caldo avete fatto centro.

LA PUCCIA LECCESE

Ai più potrebbe sembrare un panino invece no la puccia ha tutta una sua storia. Di forma rotonda non molto alta  si presenta con una crosticina croccante ed un caratteristico “vuoto” interno che permette di alloggiare tante farciture. Tantissimi i locali dove la trovate io personalmente ho i miei due nomi di fiducia che se volete potete chiedermi nei commenti e amo farcirle con salumi formaggi e verdure. Quando la assaggerete noterete subito la leggerezza del pane rispetto a quello normale.

 

 

IL RUSTICO LECCESE

A lui non so dire mai di no questi due dischi di pasta sfoglia sovrapposti ripieni di mozzarella pomodoro e besciamella sono il mio streetfood salentino preferito e anche la mia ossessione. Però onestamente devo dire che qui non tutti quelli che ho assaggiato sono buoni perchè molti utilizzano la pasta sfoglia commerciale e in pochi quella fatta a mano e la differenza è davvero abissale.
Questo rustico è al suo massimo di sapore quando è caldo o tiepido e attenzione a non scottarvi col ripieno perchè fuoriesce al primo morso.

 

Sono sicura che questo articolo vi avrà messo fame e se volete ulteriori consigli e indirizzi dei posti dove mangiarli scrivetemi nei commenti sotto l’articolo oppure andate nella sezione Contact me e scrivetemi.