Quando penso al bianco e al nero mi viene sempre in mente qualcosa di standardizzato, che non cerca di essere diverso dagli altri ma rimane sempre nella norma così per non assumersi eventuali colpe di errori.
Invece al Black and white di standard non c’è proprio un bel nulla. Un ristorante dove sanno il significato di menù estivo e non solo scriverlo. Sapori freschi e grintosi hanno fatto del mio pranzo una bella occasione per conoscere la cucina dello chef Daniele Caldarulo presente in molti programmi Tv anche a livello nazionale nonchè cuoco per il papa durante la sua ultima visita a Bari nel 2020.


Lo stile moderno, curato, giovane e innovativo del locale si vede anche nella sua cucina perchè porta in tavola piatti super colorati, freschi e curiosi con remind pugliesi che vengono accostati a salse fresche come il gaspacho che ho riscoperto un utile alleato estivo.


Le mie scelte come spesso accade sono prettamente di pesce, cominciando con una tartare di tonno squisita e un tris composto da carpaccio di polpo, tacos con tartare di tonno e una spuma di baccalà.
Per la scelta del primo ho voluto cambiare e provare la Crudaiola mari e monti, fatta con dei conchiglioni serviti freddi farciti con tartare di tonno, pomodorini confit, polvere di olive e gazpacho di pomodori ramati un primo particolare che non ho mai trovato altrove.
Stra colorato ha attirato subito la mia attenzione il ripieno di tonno che come per la tartare era davvero eccellente e sapete io non amo molto il tonno crudo ma in questo caso meritava davvero tanto.
Il tutto era molto fresco ma leggermente dolce, la sapidità infatti veniva soprattutto data dalla polvere di olive ma io personalmente avrei messo un pizzico di sale in più.


Nel complesso però è un piatto che mi è piaciuto davvero molto per l’originalità la sua vivacità e il suo essere adatto a questa stagione. Vi ho già infatti scritto sopra che non è proprio una certezza trovare ristoranti che davvero adattano sempre il menù alla stagione in corso….

Sul secondo invece tentiamo una nuovo abbinamento (per me) polpo XXL alla brace su gazpacho e mandorle tostate semplice buono e ben calibrato. Devo dire che in questo pranzo il gazpacho l’ha fatta da padrone assoluto e mi è molto piaciuto vederlo abbinato a diversi piatti e in tutti era perfetto mi sa che lo farò presto pure io in casa e lo abbinerò prendendo l’esempio del pranzo al Black and white.

Questo ristorante ha una cucina e un servizio ben curato si vede che dietro c’è la mano molto preparata e innovativa dello chef Caldarulo ed è adatto a chi vuole provare piatti che escono dai normali binari della cucina tipica che si trova in città.  Nulla è lasciato al caso soprattutto l’impiattamento e la scelta dei colori che danno un buon impatto ancora prima di assaggiare il piatto scelto.