Appassionata di cucina cinese ed orientale in generale gli involtini primavera sono uno di quei piatti che per primi ho assaggiato quando ero piccola quando di ristoranti cinesi in Italia non ce n’erano tanti
Difatti la mia prima esperienza con la cucina orientale l’ho avuta a 10 anni a Firenze città a cui sono legata in quanto li si trovano dei miei parenti e regione la Toscana in cui ho vissuto per quasi dieci anni.
Dunque gli involtini primavera insieme al riso alla cantonese ai ravioli agli spaghetti di soia e al pollo di mandorle sono ancora tra i miei piatti preferiti e se in generale la cucina cinese che troviamo in Italia si sa non rispecchia quella reale (la Cina è così vasta che su qualsiasi cosa ha mille varianti) cerco di riprodurre qualche piatto anche a casa.
Gia fatti gli spaghetti di soia (clicca sul link per la ricetta) oggi mi sono cimentata con gli involtini primavera ma fatti con la pasta fillo e fritti nella mia friggitrice ad aria.


Di regola la pastella che li avvolge deve essere fatta di farina, amido di mais e acqua ma io ho trovato un veloce sostituto che costa poco e da una resa molto simile, che ben si adatta alla cottura in forno o nella airfryer.
Per il ripieno ho utilizzato cavolo verza, carote zucchine facendone una variante totalmente vegerariana ma in abbinamento potete anche mettere i gamberetti e la carne tritata di maiale oltre che i germogli di soia.
Andiamo a vedere come si fanno

INGREDIENTI PER 12 INVOLTINI

  • 1 rotolo di pasta fillo
  • due carote
  • 1 zucchina
  • 1/2 cavolo verza
  • 1 scalogno
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • sale q/b
  • 1 piccola ciotolina di acqua
  • 1 piccola ciotolina con dell’olio di semi

PROCEDIMENTO

  1. Lavate e tagliate la verduta a fiammiferi
  2. In una padella versate l’olio di oliva e lo scalogno a pezzetti portate a fiamma alta e versate prima le carote facendole cuocere per un paio di minuti e poi il resto della verdure mescolate regolate di sale e fatele cuocere fino a che tutta l’acqua che viene da loro eliminata sia scomparsa e le verdure siano si cotte ma anche croccanti (15 minuti a fuoco medio basteranno in una padella antiaderente se poi avete il Wok meglio ancora ci vorrà anche meno
  3. Lasciate raffreddare e ora dedichiamoci alla pasta fillo
  4. Stendete i fogli della pasta su un piano e con una forbice ricavate 6 rettangoli, ogni rettangolo sarà composto da 6/8 fogli di pasta divideteli e in totale avrete 12 rettangoli da chiudere per gli involtini
  5. Posizionare il composto a 1 cm dal bordo, chiudere il lato sinistro e spennellatelo con dell’acqua fate lo stesso con il lato destro e arrotolate l’involtino facendo attenzione a non romperlo ma al tempo stesso a stringerlo bene. Spennellate il bordo superiore con dell’acqua chiudete bene pressando e fare la stessa cosa con gli altri
  6. Posizionate tutti gli involtini su un piatto
  7. Spennellate ora tutti gli involtini da tutti i lati con l’olio di semi
  8. Accendete la friggitrice ad aria, spennellate con dell’olio di semi il cestello (questo fa si che si cucinino meglio e non si attacchino) posizionateli uno accanto all’altro. Temperatura 200 gradi per 10 minuti girandoli a metà cottura.
    Nel forno ventilato 200 gradi per 15 minuti circa
  9. Quando gli involtini saranno dorati toglieteli dal cestello o dal forno.
  10. Accompagnateli con della salsa agrodolce o anche della salsa di soia

Nulla vieta che se volete potete anche friggerli ma anche in questa versione sono ottimi escono super croccanti e gustosi.